Scacchi, under 8: lL’alcamese Marco Lo Piccolo campione italiano

Sulle orme di Garri Kasparov, ritenuto il più forte giocatore di scacchi di tutti i tempi. E ha l’età per scalare le varie tappe e diventare un fuoriclasse. I titoli ce li ha tutti e ieri Marco Lo Piccolo, alcamese, nato il 17 febbraio del 2009, ha vinto il titolo italiano di scacchi categoria under 8, svoltosi a Chianciano Terme. Oltre 800 i partecipanti nelle varie categorie e Marco Lo Piccolo nelle varie partite, tutte vinte ha dimostrato la freddezza del campione e l’intuito del fuoriclasse. Marco, figlio del medico Antonino Lo Piccolo e di Rita Cammisa, frequenterà la quarta elementare alla scuola Montessori. Allo studio alterna lunghi allenamenti con un maestro d’eccezione, il papa Antonino, Il giovane scacchista ha un ricco di medaglie. Lo scorso maggio tanto per citare una delle tante medaglie si è laureato campione regionale bissando il successo del 2015. Ha iniziato a giocare nell’ottobre del 2013 seduto sulle ginocchia del papà che è anche istruttore Fide, federazione internazionale scacchi.  La sua stanza è piena di coppe e medaglie per i tantissimi successi conseguiti ed è tesserato con il Centro scacchi Palermo. Ricordiamo una frase del russo pluricampione del mondo, definito il più grande di tutti i tempi ovvero Garri Kasparov che “Gli scacchi sono un gioco assolutamente logico che ha le sue leggi generali; è possibile comprenderle o con l’intuito o con un durissimo lavoro”. Entrambe qualità che continuano ad emergere in Marco Lo Piccolo.