Divulgó foto del voto appena espletato, alcamese salvato dalla prescrizione. Nessuna condanna

Evita la condanna grazie alla prescrizione: un alcamese di 41 anni, G. L., aveva fotografato la propria scheda elettorale, con tanto di preferenza segnata sul nome del candidato sindaco durante le amministrative alcamesi del 2016 e l’aveva divulgata attraverso i social. A distanza di sei anni dall’accaduto, l’uomo, identificato e denunciato dalle forze dell’ordine all’epoca del fatto, era stato condannato in primo e in secondo grado ma oggi evitala definitiva condanna in Cassazione per scadenza dei termini di prescrizione. Ciononostante, la Suprema, pur avendo considerato estinto il reato, ha sottolineato che non esistono elementi per il proscioglimento.