Salvaguardare le dune di Alcamo Marina: programmato incontro

Le dune di Alcamo Marina al centro dell’evento, promosso dal GAL Golfo di Castellammare e organizzato da FareAmbiente laboratorio di Alcamo, per domenica 19 ottobre con la collaborazione dell’Ufficio Provinciale dell’Azienda Foreste Demaniali di Trapani che vuole porre l’attenzione su una parte delicata del territorio che ha subito notevoli stravolgimenti negli ultimi decenni.

L’appuntamento è fissato alle 10:30 presso il rifugio forestale di Calatubo. Durante la mattinata il prof. Francesco Maria Raimondo – docente di Scienze e Tecnologie Biologiche dell’Università di Palermo e direttore dell’Orto Botanico di Palermo – e il geologo Antonio Bambina, illustreranno la composizione dei nostri sistemi dunali e l’importanza della loro salvaguardia.

A seguire una breve passeggiata nel bosco che terminerà sulla spiaggia, dove si potrà assistere ad un particolare e suggestivo momento con la lettura del XII Canto dell’Odissea (Canto delle Sirene), effettuato dalla compagnia M’Arte Movimenti d’Arte. Successivamente, al rientro al rifugio forestale di Calatubo, la degustazione di prodotti tipici locali.

L’incontro, che coinvolge gli enti locali, l’ente gestore del Demanio Forestale e le associazioni ambientaliste operanti sul territorio, vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di riprendere un percorso di recupero di questa importante porzione del territorio, dove si continua a devastare la vegetazione che ogni anno tenta caparbiamente di riconquistare le sabbie della parte di spiaggia non ancora cementificata.

“Apparirà chiara a tutti i partecipanti – si legge in una nota di FareAmbiente – la differenza tra la situazione della vegetazione laddove c’è stato l’intervento illuminato della mano pubblica, che ha strappato un lembo di territorio alla speculazione edilizia, e quanto è successo laddove il privato è intervenuto e continua a intervenire, modificando in maniera radicale l’ambiente”.