Salta quiete domenicale ad Alcamo, casa in fiamme in pieno centro. VV.FF. al lavoro per due ore

L’allarme è scattato al centralino dei vigili del fuoco di Alcamo pochi minuti prima di mezzogiorno di ieri. A lanciarlo gli abitanti della via Mulè, traversa della via commendatore Navarra, che hanno chiesto l’intervento dei pompieri perché una densa colonna di fumo nero usciva dalla porta di un’abitazione che si trova a pianterreno. Tempestivo l’intervento dei vigili del fuoco così come di un’ambulanza del 118 qualora ci fosse stato bisogno anche di soccorrere persone. All’interno dell’abitazione, dove risiede una donna, in quel momento però non c’era nessuno.

Il fumo nero che usciva dalla casa ha creato preoccupazione negli abitanti della via Mulè, a due passi dal Castello, mentre la coltre si è addensata su tutto il quartiere. Nessun problema comunque poiché i vigili del fuoco in circa due ore hanno domato l’incendio che ha distrutto il pianterreno. Arredi bruciati e anneriti sono stati scaricati nella sede stradale. Probabilmente il fumo è stato causato dalle fiamme che hanno avvolto qualche materasso o materiale plastico.  Accertamenti sono in corso per stabilire le cause dell’incendio ma si pensa che le fiamme possano essere partite da un corto circuito.