Salemi: un canile su un terreno confiscato alla mafia

Tra pochi giorni prenderanno il via i lavori per la costruzione del canile comunale di Salemi, che sorgerà su un terreno confiscato alla mafia. E’ stato infatti firmato il contratto tra il Comune e la ditta aggiudicatrice dell’appalto. L’area su cui sorgerà la struttura è in c/da “Baronia” con un’ampiezza di 4.700 metri quadrati ed era stata assegnata al Comune nel 2004 con un provvedimento dell’Agenzia del Demanio. I tempi di realizzazione saranno di circa sei mesi.

Il sindaco, Domenico Venuti, intende inoltre avviare l’iter per la realizzazione di un cimitero per cani all’ interno dello stesso complesso.