Rumeno picchia un connazionale

    0
    372

    Un banale litigio tra conoscenti, per futili motivi. E’ accaduto domenica scorsa., nei pressi di Via Trieste, a Castelvetrano. Protagonisti della vicenda due cittadini rumeni, AndreiLaurentiu, di 21 anni, noto alle forze di polizia per piccoli precedenti, tra cui un tentativo di furto in abitazione commesso il 24 novembre scorso insieme ad un connazionale, a seguito del quale era stato arrestato dai Carabinieri, e V. S., 24enne, anch’egli rumeno, incensurato. Motivo della lite, delle asserite offese ai propri familiari. E’ bastato questo a Laurentiu per “punire” , in preda ai fumi dell’alcol e senza alcun freno inibitore la sua vittima, colpevole di aver offeso la sua famiglia. È avvenuto tutto in strada: il ragazzo ha ripetutamente colpito al viso e all’addome l’altro, cagionandogli un politrauma cranico-facciale con fratture ossee nasali, ai denti e zigomo sinistro, lombare ed addominale. L’intervento del personale del 118 ha sottratto la vittima all’ira del suo connazionale, che nel frattempo si era dato alla fuga. I Carabinieri di Castelvetrano sono riusciti in breve tempo a ricostruire l’accaduto e a rintracciare l’autore del pestaggio, che è stato arrestato. Il 24enne aggredito è stato trasportato presso l’ospedale di Castelvetrano, dove è stata dichiarato guaribile in 30 giorni, e ricoverato in stato di osservazione presso il reparto di Chirurgia. La Procura di Marsala, ha disposto il rito direttissimo, conclusosi con la convalida dell’arresto di Laurentiu, il quale, ammesse le sue colpe, ha chiesto il patteggiamento che si effettuerà il prossimo 16 gennaio.