Richiesta di condanna per mafia a Gaetano Riina

    Per il fratello di Totò Riina arriva la richiesta di condanna dai giudici. Il PM Piero Padova ha chiesto la condanna a 16 anni per Gaetano Riina, 80 anni.

    Il processo si svolge con il rito abbreviato davanti al Gup Vittorio Anania. L’imputato, che avrebbe assunto il controllo della cosca di Corleone e degli affari del clan, è processato assieme a Alessandro Correnti, Alessandro Durante e Giuseppe Grizzaffi, tutti accusati di associazione mafiosa. Per loro il magistrato ha chiesto la condanna a 10 anni ciascuno. Il processo è stato rinviato al 31 gennaio.

    A carico di Gaetano Riina pende anche un’altra indagine – della Procura di Napoli questa volta – che ruota attorno alla spartizione degli affari all’interno dei mercati ortofrutticoli da parte di mafia, ndrangheta e camorra e al monopolio del settore dei trasporti su gomma da parte del clan dei Casalesi, alleato con la mafia siciliana. Arrestato anche nell’ambito di questa inchiesta venne scarcerato – ma resta detenuto per l’indagine palermitana – perché il tribunale del riesame annullò l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip, sostenendo che il magistrato si fosse limitato a fare un copia e incolla della istanza dei pm senza motivare la sua decisione.