Ricettazione, tre denunce a Trapani

0
346

Gli uomini della Polizia Giudiziaria di Trapani della Sezione Reati contro il Patrimonio ha denunciato tre persone per il reato di ricettazione.

Durante alcune perquisizioni sono stati rinvenuti i seguenti materiali oggetti di furto: 3,5 quintali di cavi elettrici di rame, 5 quintali di snodi per l’idraulica in ottone nikelato, 4 quintali di gomiti e raccordi in ottone puro, 2 pacchi di cuscinetti a sfera in acciaio e attrezzi vari da cantiere

 

Le indagini sono originate da un furto perpetrato, la notte di lunedì, in C.da Pegno di Erice ai danni di un’azienda artigianale per la produzione di tubature per l’idraulica. Gli ignoti malviventi avevano sottratto pezzi di idraulica in ottone per un valore complessivo di circa 25.000 Euro.

 

Sono stati perquisiti un deposito di materiali ferrosi con a Trapani e due autofurgoni bloccati a Trapani e ad Erice San Giuliano, dove alla fine è stata rinvenuta la merce sopra citata.

 

I tre denunciati sono I.G. di  38 anni di Trapani, titolare di un deposito autorizzato per la raccolta di materiali ferrosi, C.G. di 61 anni di Trapani, tecnico dell’Enel in pensione e D.G. di 56 anni, pregiudicato di Trapani.

Il materiale idraulico sequestrato, dopo le verifiche del caso, è stato restituito al titolare dell’azienda artigianale che ha ringraziato gli Agenti di Polizia per l’immediato recupero della merce rubata.

Il restante materiale sequestrato, frutto di altri furti messi a segno nelle ultime settimane in cantieri del capoluogo e dei comuni limitrofi, verrà restituito alle rispettive parti offese.

Le indagini proseguono al fine di individuare e denunciare gli autori dei furti.