Riapre il MAC a Gibellina. Inaugurazione il prossimo 21 luglio

Gibellina (Tp). Museo d’Arte Contemporanea intitolato a Ludovico Corrao

Riaprirà il prossimo 21 luglio alle 18,30, il Museo d’arte Contemporanea Ludovico Corrao a Gibellina, alla presenza, tra gli altri, del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci; del direttore generale alla Creatività contemporanea del Ministero della Cultura, Onofrio Cutaia; del vescovo di Mazara del Vallo, Domenico Mogavero, degli assessori regionali al Turismo, Manlio Messina, e ai Beni culturali, Alberto Samonà, del sindaco di Gibellina Salvatore Sutera.

Ridare un volto umano alle strade troppo grandi per il semplice borgo contadino del Belìce prima del sisma del 1968,  restituire bellezza dove esisteva solo cemento, ricomporre la memoria cercandola tra le macerie. Giunsero in tanti a Gibellina, per restituire la memoria proprio grazie a Ludovico Corrao, sindaco di Gibellina, e con l’appoggio – che mai gli mancò – di Pietro Consagra, Corrao riunì gli artisti che accorserò a Gibellina creando installazioni, architetture azzardate, virgole di contemporaneità.  Nel marzo 1980 giunse anche Nino Soldano, collezionista e mecenate che, affascinato dal sogno del sindaco – esteta, decise di donare a Gibellina la sua enorme collezione di grafica. Era  la prima cellula del Museo d’arte contemporanea di Gibellina.

Ma ancora non esisteva una sede, le 83 opere della collezione Soldano furono conservate nella scuola elementare e da lì trasferite, un anno dopo, in un’ala dell’Istituto comprensivo Papa Giovanni XXIII. Il museo venne istituito ufficialmente nel 1996. A distanza di molti anni, il MAC – Museo d’arte contemporanea Ludovico Corrao viene riconsegnato alla comunità. 400 le opere esposte delle oltre duemila della collezione, tra tele, maquette, grafica e fotografie.

Proprio il prossimo 21 luglio, durante l’inaugurazione l’attore Alessandro Preziosi leggerà frammenti de “La notte di Gibellina” di Massimo Recalcati. Previsto un omaggio a Franco Battiato del suo storico tastierista e grande amico Angelo Privitera che eseguirà al pianoforte alcuni brani del cantautore, scomparso a Milo a metà maggio.

Dal 22 luglio, il MAC aprirà definitivamente le porte al pubblico. Nei due weekend a seguire (24 e 25 luglio – 31 luglio e 1 agosto).