Recupero del castello e valorizzazione de museo, aggiudicazione provvisoria a RTI di Patti

Il castello arabo-normanno di Castellammare del Golfo verrà recuperato e valorizzato. Saranno infatti effettuati lavori di recupero e adeguamento funzionale a polo museale  per un importo di poco inferiore al milione di euro. Sono state 81le imprese che hanno preso parte alla gara d’apalto. L’intervento, in via di aggiudicazione provvisoria, è stato assegnato al raggruppamento temporaneo di imprese VentiMaggio – Archiexplorers, con sede nel messinese, a Patti, che ha offerto un ribasso del 18,29%. Alle sue spalle la ditta Cassano S.R.L. di Mazara del Vallo che ha invece proposto un ribasso percentuale del 18,22. Dopo la validazione dei verbali di gara da parte della sezione trapanese dell’Urega si attende adesso il completamento dei controlli e degli adempimenti per consentire alla soprintendenza ai Beni culturali e ambientali di Trapani di effettuare l’aggiudicazione definitiva.

L’intervento della Regione punta a riqualificare un esempio importante nel panorama delle antiche fortezze costiere siciliane. Le opere consentiranno di riqualificare il castello arabo-normanno potenziandolo come Polo museale ‘La memoria del Mediterraneo’. “Una struttura – ha detto il governatore  Nello Musumeci – che ha lo scopo di conservare e valorizzare il patrimonio storico, artistico, archeologico ed etno-antropologico della città marinara e del suo territorio”. Il maniero simbolo di Castellammare del Golfo sarà oggetto di un complessivo ‘maquillage’ che comporterà: l’adeguamento strutturale, la rimozione delle parti di intonaco ammalorate e il ripristino della pietra sottostante, oltre alla sostituzione degli infissi. Verrà recuperato anche il tetto ligneo che, insieme alla scala elicoidale, rappresenta un’importante testimonianza del periodo arabo. Il museo, invece, vedrà interventi volti al miglioramento della fruibilità e alla modernizzazione delle tecnologie e degli spazi espositivi con l’introduzione di percorsi interattivi e multimediali.