Rapinatore trapanese evade dai domiciliari. Aveva rotto il braccialetto elettronico

Si era allontanato dalla sua abitazione dove era ristretto agli arresti domiciliari per aver commesso una rapina in strada, il giovane tratto in arresto, dalla Squadra Mobile della Questura di Trapani. Il diciottenne trapanese, in concorso con altri, aveva rapinato un uomo. Al termine di una complessa attività d’indagine eseguita dalla Polizia di Stato, era finito in manette. Lunedì scorso il giovane si era allontanato dalla propria dimora, facendo perdere le proprie tracce, dopo   aver   danneggiato   e   gettato   il   braccialetto   elettronico   attraverso   il   quale   era   sottoposto   a controllo.     I   poliziotti,   che   si   erano   messi   sulle   sue   tracce lo hanno rintracciato e bloccato nella successiva nottata.  Per lui sono nuovamente  scattate le manette con l’ulteriore accusa di evasione.