“Puliamo il mondo dai rifiuti”, ad Alcamo adesione del liceo “Allmayer”

Tre giorni di volontariato ambientale per ripulire strade, piazze, parchi urbani, spiagge e sponde dei fiumi dai rifiuti abbandonati. Dal 24 al 26 settembre 2021 torna  “Puliamo il Mondo dai rifiuti”, la campagna di volontariato ambientale, promossa da Legambiente in collaborazione con la Rai che chiama a raccolta, da 29 anni, da quando è nata, cittadini di tutte le età, associazioni, amministrazioni comunali, per ripulire dai rifiuti abbandonati strade, vie, piazze e parchi cittadini, ma anche spiagge e sponde dei fiumi. Un percorso di cittadinanza attiva costruito negli anni per difendere l’ambiente e rafforzare il senso di comunità.

Il motto della 29esima edizione è “Qualcuno la raccoglierà”, un messaggio chiaro e diretto: una grande comunità di volontari, pronta a raccogliere i rifiuti abbandonati. Un gesto di responsabilità che prima o poi scoraggerà (si spera) comportamenti incivili e non più tollerabili che alimentano il degrado dei nostri territori. In Sicilia diversi gli appuntamenti. Il primo si svolgerà oggi a Terrasini. L’iniziativa è organizzata dal Circolo Legambiente Partinico “Gino Scasso” con  l’Istituto comprensivo Giovanni XXIII. Domani sarà poi la volta di Salemi dalle 15:30 alle 18:00, presso lo spiazzale adiacente il centro Kim. All’iniziativa parteciperanno esclusivamente i soci del circolo Valle del Belìce.   L’area che verrà ripulita si trova in prossimità di una zona popolare dove vengono abbandonati rifiuti di tutti i tipi. Inoltre sarà coinvolto un artista che con i rifiuti raccolti realizzerà un’opera d’arte che verrà installata per un mese circa in un’area indicata dal comune, per cercare di sensibilizzare la cittadinanza sul tema dell’abbandono dei rifiuti.

La terza giornata dell’iniziativa “Ripuliamo il mondo” di Legambiente si svolgerà domenica 26 anche anche ad Alcamo alle 9:00  grazie alla partecipazione  del liceo Vito Fazio Allmayer presso i campetti antistanti il plesso in via Pietro Galati. “La nostra adesione alla manifestazione “Puliamo il mondo” grazie al Circolo “Gino Scasso” di LEGAMBIENTE Partinico, – dicono i partecipanti dell’istituto alcamese- vuole essere un piccolo esempio ed un monito. Educare alla cura dell’ambiente i nostri ragazzi è un nostro dovere civico.

Lo è anche quello di educare i nostri alunni a manifestare il proprio civile disagio di fronte ad un degrado che subiscono per l’incuria degli enti competenti. La nostra comunità cittadina ha disperato bisogno di recuperare il senso del prendersi cura. La pulizia straordinaria non può essere la risposta episodica – continuano dall’istituto Allmayer- magari quinquennale, al degrado, all’abbandono della cosa pubblica, del verde pubblico.