Tre casi a Castellammare e uno a Campobello. 7 positivi in più in tutta la provincia

Castellammare, centro storico

Comincia a funzionare a ritmi elevati il laboratorio di analisi del “Borsellino” di Marsala in cui, da un paio di giorni, sono stati avviati i test dei tamponi oro-faringei. Fra la struttura marsalese qualcuno ancora analizzato al Policlinico di Palermo, sono stati 130 quelli completati. Alla luce dei nuovi test il numero dei contagiati in provincia di Trapani è salito a 55 con un incremento, rispetto all’ultimo dato, di 7 unità.

Spuntano i primi tre positivi a Castellammare del Golfo, una coppia che vive in campagna, posta in isolamento domiciliare, e una donna mentre un caso in più si registra a Castelvetrano, Mazara del Vallo e Salemi. Primo caso anche a Campobello di Mazara. Su 55 positivi, 22 sono ricoverati e suddivisi fra i reparti Covid di Trapani e Marsala. Le cifre dicono quindi che il 41% circa dei soggetti positivi al nuovo coronavirus necessita di cure in ospedale mentre soltanto il 6,7% dei tamponi effettuati nel trapanese risulta positivo. Se a questo si aggiunge che alcuni dei ricoverati in terapia intensiva risponde benissimo alla prove di respirazione autonoma, il quadro diventa abbastanza incoraggiante.

Ecco comunque la nuova geografia del Covid-19 in provincia: Salemi 15, Alcamo 10, Trapani 8, Marsala 6, Mazara del Vallo 5, Castellammare del Golfo e Castelvetrano 3, Paceco 2, Valderice 1, Campobello di Mazara 1, Erice 1.