Primarie, vincono i Parlamentari del PD, si affermano Pamela Orrù e Magda Culotta, buona la prova dell’alcamese renziana Marina Militello

    0
    605

    di Antonio Pignatiello

     

    Alle primarie del PD in Sicilia vincono a man bassa sopratutto i parlamentari e coloro che da tempo, a torto o a ragione, criticati e no, detengono le sorti del partito e della politica.

    Vladimiro, detto Mirello, Crusafulli a Enna, Nino Papania nel trapanese, Angelo Capodicasa ad Agrigento, Daniela Cardinale e Lillo Speziale sono tra i primi.Nelle province del’est siciliano stessa situazione.

    A Palermo Magda Culotta, ventisettenne sindaco di Pollina, avrebbe ottenuto il maggior numero di voti davanti anche a Davide Faraone. Poi Teresa Piccione, capogruppo del partito all’Ars; quindi Alessandra Siragusa che è stata la più votata a Palermo e Francesco Ribaudo.

     

    Tra le donne la vittoria è di Pamela Orrù mentre buona l’affermazione di Marina Militello ad Alcamo e nel trapanese dove Papania ha preso più di sei mila e 600 voti, seguito da Pamela Orru, con circa 2 mila e 400 voti. Poi Dario Safina, con 1.700 voti, quindi proprio l’alcamese Marina Militello con 1500 voti che ha superato la quotata Anna Maria Angileri che ha avuto 1462 voti, Giuliana Zerilli con 1.121 voti, Rosaria Rallo che di voti ne ha avuti 400 e Daniela Toscano che ha preso 200 voti.

     

    Alle primarie di Sel i più votati sono stati Roberta Pulizzi ed Erasmo Palazzotto. Un migliaio circa i votanti per il Sel. l’alcamese Massimo Fundarò è dietro.

     

    Alla fine le candidature definitive saranno scelte comunque in gran parte dalle direzioni nazionali romane.