“Porta a porta” a Castellammare, da domani riprende il ritiro dei kit. A breve partirà il servizio

Riavviate le procedure a Castellammare del Golfo per rendere operativo il servizio di raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti che doveva partire il primo aprile ma che è statorimandato a causa dell’emergenza coronavirus. L’amministrazione comunale ha quindi annunciato che da domani, martedì 26 maggio, dalle  8,30 alle 13 e dalle ore 14,30 alle 17, nei locali ex Esa, in via Ferrara, potranno essere ritirati gratuitamente i nuovi contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti.

Chi non ha già ritirato il kit per la nuova raccolta dei rifiuti potrà farlo osservando le norme di distanziamento in vigore per il contenimento del coronavirus ed indossando i dispositivi di protezione individuale. È possibile ritirare i contenitori anche per altri utenti esibendo la tessera sanitaria dell’intestatario del ruolo Tari. “Eravamo già
pronti all’avvio del nuovo servizio di raccolta porta a porta ed i kit erano già stati distribuiti a molti. Purtroppo a causa dell’emergenza Covid19 – ha detto l’assessore all’ambiente Vincenzo Abate – abbiamo dovuto interrompere la distribuzione e rimandare la partenza del nuovo servizio che consentirà adesso di differenziare più facilmente e di far scomparire i cassonetti dal territorio”.

I dettagli del nuovo servizio saranno resi noti a breve ai castellammaresi ma intanto il Comune invita chi non lo avesse ancora fatto a recarsi nei locali dell’ex Esa per ritirare i contenitori per la nuova raccolta porta a porta. La ditta Agesp si è aggiudicata la gara che prevede un appalto di sette anni. “Intanto – ha concluso l’assessore Abate – abbiamo già effettuato più volte la pulizia della spiaggia Playa e di Guidaloca, per renderle fruibili e soprattutto
ancora più sicure in questo momento di emergenza sanitaria in cui occorrono maggiori controlli ed igiene. Abbiamo anche risanato il tratto della spiaggia Playa, dall’ultimo piazzale arriva fino alla zona del fiume San Bartolomeo, recuperando oltre 200 metri di costa adesso fruibili dai bagnanti”.