Politiche, in calo l’affluenza ovunque

0
444

In provincia di Trapani vince l’astensionismo per queste elezioni politiche. Secondo gli ultimi dati rilevati dalla prefettura di affluenza alle urne, nel trapanese ha votato alle 22 di ieri, ultimo dato aggiornato prima della chiusura delle 15, il 46,86 per cento degli aventi diritto contro il 54,56 per cento delle ultime politiche. Alcamo è tra i Comuni in cui si è registrato una delle peggiori perfomance sotto questo punto di vista: ad andare a votare il 52,55 per cento degli aventi diritto contro il 58 delle scorse politiche, con un contraccolpo quindi del 6 per cento. In pochi nel trapanese hanno fatto peggio. Ad influenzare questo dato è possibile che siano state le ultime vicissitudini che hanno interessato da vicino il senatore alcamese uscente del Pd Nino Papania, la cui candidatura è stata all’ultimo momento stoppata dalla direzione nazionale e regionale dello stesso partito per ragioni di opportunità. Un caso scoppiato dopo che è stato rispolverato un vecchio precedente di Papania all’epoca in cui ricopriva la carica di assessore regionale al Lavoro. L’oramai ex parlamentare aveva patteggiato una condanna per abuso d’ufficio a 2 mesi e 20 giorni. Era il 2002. Papania fu condannato nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Palermo sulle procedure irregolari nell’ambito dell’avvio dei cantieri di lavoro “Emergenza Palermo”. Papania si difese sostenendo che il tribunale di Palermo aveva oramai dichiarato estinto il reato e dunque la fedina penale era tornata completamente linda.

 

Nonostante tutto la direzione nazionale disse no alla sua ricandidatura. Ma il problema astensionismo si è registrato ovunque. A Trapani ad esempio si è riusciti ad andare sotto di oltre 10 punti percentuali, a Marsala si arriva ad una contrazione dell’8 per cento. Peggio di tutti ha fatto Favignana che alle 22 ha visto andare al voto appena il 37 per cento degli aventi diritto contro il 51 di 4 anni e mezzo fa: siamo in presenza di un collo del 14 per cento circa. A Castellammare del Golfo invece l’affluenza è stata del 49 per cento contro il 55 delle scorse consultazioni politiche. A prescindere da ogni singolo dato emerge con chiarezza che in tutti e 24 i Comuni della provincia trapanese c’è stato un calo dell’affluenza, segno che evidentemente continua il trend della disaffezione degli elettori nei confronti della politica. In linea con le elezioni regionali dell’ottobre scorso quando si superò appena appena il 50 per cento di affluenza. Guardando sempre alla provincia di Trapani il miglior risultato in termini di affluenza spetta al piccolo Comune di Vita dove a votare c’è andato il 53,37 per cento dell’elettorato.