Pista ciclabile, ad Alcamo è finalmente funzionante con doppio senso. In vigore la relativa ordinanza

Dopo una serie infinita di polemiche, spesso anche pesanti e che hanno anche spaccato il Movimento 5 Stelle, la pista ciclabile ad Alcamo può adesso essere utilizzata in entrambi i sensi di marcia. L’opera, rimasta monca per quasi un anno, era stata avviata e conclusa, nella sua realizzazione materiale, lo scorso mese di agosto. Adesso una nuova ordinanza del comandante della polizia municipale, Giuseppe Fazio, ha stabilito la “regolamentazione definitiva delle strutture ciclabili realizzate tra corso VI Aprile, viale Italia e viale Europa”.

Il documento prevede la possibilità di transito in entrambi i sensi di marcia. L’ufficio del traffico ha infatti proceduto all’installazione della segnaletica orizzontale e verticale. Pronti anche i due particolari semafori a pannello da installare nelle due zone ritenute più pericolose: piazza pittore Renda e rotatoria piazza Vittime di Nassirya.  L’ordinanza adotta limitazioni alla velocità: 30 chilometri orari per i veicoli che costeggiano la pista riservata alle biciclette, e 20 invece per chi sulle due ruote utilizza la stessa pista.

Il dirigente della polizia municipale, dopo avere atteso per mesi i due semafori a pannello,  ha quindi ritenuto che la regolamentazione definitiva della circolazione sulla pista ciclabile fosse diventata di interesse pubblico.  Dopo l’ennesima ricognizione su tette le strade che incrociano la pista e l’esame della nuova segnaletica installata, il comandante ha quindi varato la nuova ordinanza che, fra le altre cose, ha istituito il doppio senso di marcia per le biciclette lungo il tracciato che da piazza Ciullo raggiunge via Madonna del riposo attraversando corso 6 aprile, viale Italia e viale Europa.