Piano utilizzo demanio marittimo, approvato in giunta a Balestrate

Nuove opportunità di investimento per il litorale balestratese. E’ stato votato in giunta il PUDM, il piano utilizzo demanio marittimo, in seguito alle osservazioni fatte dalla regione Sicilia. Fanno parte del demanio marittimo: il lido, la spiaggia, i porti, le rade; le lagune, le foci dei fiumi che sboccano in mare, i bacini di acqua salsa o salmastra che almeno una parte dell’anno comunicano col mare ma anche i canali utilizzabili ad uso pubblico marittimo. Tante le nuove opportunità di investimento che verranno date in tutta la costa di Balestrate.

Tra le novità previste, per quanto riguarda la spiaggia est, che va dal porto e fino al confine con Trappeto, oltre ad aree attrezzate per la balneazione, predisposte: aree specifiche per praticare sport, accesso agli animali domestici, due stabilimenti balneari, ma anche un’area per l’ormeggio e noleggio barche. Prevista anche un’attività di ristorazione. Stesse identiche aree sono state pensate per la spiaggia ad ovest del paese marinaro.

“Grazie al PUDM – dichiara il Sindaco di Balestrate, Vito Rizzo – vengono pianificate e disciplinate le attività legate all’utilizzo della spiaggia, perseguendo un uso sostenibile e razionale del sistema costiero che, pur mirando ad una valorizzazione economica dell’area, consenta di minimizzare l’impatto ambientale. Adesso auspichiamo il primo ok da parte dell’Assessorato Territorio e Ambiente per consentire al Consiglio Comunale di esprimersi a stretto giro”. Dopo l’approvazione del consiglio potranno essere fatte le richieste di concessione demaniale.