Petrosino, sequestrati beni per 200 mila euro

    0
    344

    Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Trapani ha sequestrato – su provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani – dieci terreni e due immobili riconducibili a L. M. G., marsalese, con precedenti per associazione mafiosa ed interposizione fittizia di beni mobili.

     

    Il valore dei beni sequestrati – tutti ubicati nel Comune di Petrosino – è stato stimato in circa 200 mila euro.

     

    Il provvedimento di sequestro è stato emesso all’esito degli accertamenti patrimoniali delegati dalla Procura della Repubblica di Palermo al Nucleo di Polizia Tributaria di Trapani, che ha accertato l’esistenza di una notevole sproporzione tra i redditi dichiarati – sostanzialmente inesistenti – ed il patrimonio di cui L. M. G. è risultato disporre indirettamente, per il tramite dei propri familiari.