Un diciottenne ai “Mondiali Under 21” di pesca sportiva. Alcamo capitale della disciplina

0
2011
L'alcamese Leonardo Vitello, 18 anni

Una crescita notevolissima in uno sport particolare, molto conosciuto come hobby ma pochissimo come disciplina inquadrata in un’apposita federazione sportiva, quella della pesca sportiva, e quindi nel Coni. L’alcamese Leonardo Vitello, 18 anni compiuti lo scorso mese di gennaio, dopo avere centrato il terzo posto ai campionati italiani under 21 svoltisi nell’aprile 2018, parteciperà adesso ai mondiali, sempre nella stessa categoria giovanile, in programma sul litorale laziale, fra Terracina, Sabaudia e Latina, dal 12 al 19 ottobre.

Il giovane alcamese, che frequenta l’istituto tecnico Caruso, pesca dall’età di 7 anni ma soltanto per passione. Poi, un paio di anni fa, ha cominciato per caso a gareggiare con l’associazione Pesca Sportiva Mormora e in poco tempo ha raggiunto risultati eccellenti. E’ quarto assoluto in provincia di Trapani, 17° posto ai campionati regionali disputatisi il 3 e 4 maggio scorsi mentre, quasi un anno e mezzo fa, ha centrato il terzo posto ai campionati italiani dove, nelle tre manche, aveva conquistato un primo, un secondo e un quarto posto.

Adesso i mondiali under 21 in vista dei quali Leonardo Vitello ha incrementato notevolmente l’impegno, pescando costantemente nel golfo di Castellammare e soprattutto ad Alcamo Marina, guidato dai vertici della nazionale italiana. Il surfcasting, disciplina della pesca sportiva, ha certamente ad Alcamo una delle sue piazze storiche e l’associazione Mormora è fra le più antiche del meridione d’Italia. Tesserati per la stessa società sono anche  Salvatore Drago e Marcello Messina che nell’arile del 2018 si sono laureati campioni mondiali a coppia, a Peniscòla, in Spagna, sempre nel surf-casting, dopo avere anche conquistato il bronzo nell’individuale. I due alcamesi rappresentavano la Nazionale Italiana di Pesca Sportiva, così come farà il diciottenne Vitello fra un mese circa.