Pedopornografia on-line

È partito da Palermo il blitz che ha portato ad una più vasta operazione, ancora in corso  in tutta Italia, contro la pedopornografia on-line.

L’operazione della Polizia Postale palermitana, denominata “Fabulinus”, rappresenta il frutto di una complessa indagine durata un anno e mezzo, che ha consentito di individuare una rete di soggetti che diffondevano e scaricavano dal web materiale pedopornografico, consistente in video ed immagini a carattere sessuale di bambini in tenera età, definiti “raccapriccianti” dagli inquirenti.

Una trentina le perquisizioni effettuate fino a questo momento  in tredici regioni d’Italia, le quali  hanno già portato a sei arresti e una trentina di denunce per detenzione di materiale pedopornografico.

Durante le perquisizioni sono stati rinvenuti e sequestrati numerosi computer, cellulari, videocamere, macchine fotografiche e migliaia di supporti informatici ritenuti particolarmente utili per il prosieguo delle indagini: dalle analisi dei file illeciti acquisiti, infatti, la polizia spera di poter identificare i minori coinvolti e abusati.