Partinico, un mln di euro per Colle Cesarò

    0
    356

    Finanziato il progetto per il terzo stralcio relativo ai lavori di messa in sicurezza del Colle Cesarò dal grave rischio di dissesto idrogeologico segnalato dalla Protezione Civile Regionale. L’Amministrazione comunale a poche settimane di distanza dalla conclusione dei lavori del secondo stralcio, ottiene dalla Regione Sicilia lo stanziamento per concludere definitivamente l’opera. Si tratta di 1 milione di ero di fondi europei che rientrano nella misura di finanziamento del P.O. Fers Sicilia 2007 – 2013. L’Amministrazione avrà 90 giorni di tempo per presentare il progetto esecutivo direttamente cantierabile. La Giunta comunale già nei giorni scorsi ha approvato l’atto di indirizzo per l’affidamento dell’incarico di progettazione esecutiva. I lavori conclusivi di questo terzo stralcio si concentreranno nella parte più alta e scoscesa della montagna che rientra nei pressi dei serbatoi d’acqua. L’intervento permetterà di scongiurare il rischio frane anche in questa parte del Colle Cesarò particolarmente sensibile sia dal punto di vista della viabilità, perché si affaccia sulla statale che porta all’imbocco dell’autostrada che da quello della incolumità pubblica, a causa della presenza nelle vicinanze di porzioni di centro abitato e complessi residenziali abbastanza popolosi.”Si tratta di una notizia importante per la nostra città – sottolinea soddisfatto l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Giovanni Pantaleo. I rapporti con l’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente sono stati costanti e frenetici. Gli uffici hanno lavorato con grande professionalità rispettando i tempi e tutti i passaggi amministrativi, come la presentazione della progettazione preliminare. La Regione ha premiato questa efficienza finanziando celermente anche il terzo stralcio”. ”L’attenta programmazione strategica rappresenta uno dei tratti caratterizzanti di questa amministrazione – ribadisce il Sindaco di Partinico Salvo Lo Biundo. Tutti i progetti presentati per ottenere finanziamenti esterni vengono predisposti e seguiti scrupolosamente dal punto di vista tecnico e politico. La conclusione definitiva di tutti i lavori di messa in sicurezza del Colle Cesarò è stata messa fra le nostre priorità perché per noi la sicurezza dei cittadini viene prima di tutto. Siamo riusciti a farci finanziare tutte le somme necessarie prima della fine del mandato, un grande risultato”.