Partinico: scontro sulla Zfu, opposizione protesta

PARTINICO. E’ sempre più rottura tra le forze di opposizione in consiglio comunale e il sindaco Salvo Lo Biundo con cui i rapporti si sono ulteriormente inaspriti ed anche esasperati. Ieri l’opposizione ha abbandonato polemicamente i lavori della conferenza dei capigruppo. L’ennesima lacerazione si è consumata ieri quando nel corso della conferenza dei capigruppo convocata per stabilire la data dei prossimi lavori d’aula i rappresentanti delle forze d’opposizione hanno abbandonato la riunione. Il motivo scatenante sarebbe legato al recente incontro avuto tra il sindaco e il presidente della Regione Rosario Crocetta per discutere dell’esclusione di Partinico dai finanziamenti per il riconoscimento della zona franca  urbana. “Riteniamo scandaloso – è la spiegazione data da Gianluca Ricupati, esponente di Cambiamo Partinico – il comportamento del sindaco e la conseguente accondiscendenza della sua maggioranza. E’ inaccettabile che un incontro formale ed importante come quello col governatore Crocetta sulla Zfu, richiesto da tutto il consiglio, si sia trasformato in un segreto incontro di salotto. E lo è ancor di più alla luce del fatto che il primo cittadino ha deciso di andare in compagnia esclusiva di persone che rappresentanti istituzionali non sono”. Dall’incontro è scaturito un impegno della Regione a rivedere la posizione del Comune per un eventuale “ripescaggio” all’interno della zona franca urbana. Il presidente del consiglio, Filippo Aiello, stigmatizza l’atteggiamento delle forze di opposizione: “Il sindaco è stato chiamato d’urgenza a Palermo per l’incontro con Crocetta – replica – ed ha invitato diversi rappresentanti sindacali. Magari ha fatto un leggerezza nel non coinvolgere i consiglieri di opposizione chiedendo la loro disponibilità ma la decisione di abbandonare la conferenza dei capigruppo è stata insensata. Hanno solo danneggiato se stessi e la città perché sono stati soltanto rallentati i lavori d’aula. Certamente con questo gesto non hanno colpito il primo cittadino”. Dal faccia a faccia alla Regione è emerso che Crocetta avrebbe mostrato la volontà di lavorare, anche con nuove risorse aggiuntive, all’istituzione della zona franca di Partinico. Si presume quindi che si possa attingere ad altre fonti finanziarie per garantire l’istituzione della Zfu nel territorio. Da un’analisi della documentazione si è potuto riscontrare che la Regione nel 2008 non avvertì il Comune della necessità di integrazione della documentazione necessaria e pertanto in conseguenza di ciò il ministero dello Sviluppo economico escluse Partinico.

Qatar and Saudi Arabia
isabel marant sneakers How To Make Small Talk At Work

Keep a positive attitude
woolrich outletGoing through Chemo and I need headdress advice