Partinico-Discarica sul torrente Puddastri, rischio inquinamento e sequestro

Rifiuti sparsi sul terreno e sino al torrente che sfocia sul mare. Ennesima bomba ecologica scoperta all’estrema periferia di Partinico. Questa volta l’enorme discarica abusiva è stata trovata da polizia e guardia costiera in contrada Parrini, a pochi passi dal torrente Puddastri che sfocia nell’altro corso d’acqua del Puddastri e poi sul mare. Considerati i tipi di rifiuti trovati, alcuni anche pericolosi, si pensa che il torrente possa essere stato inquinato. Ecco perché sono stati effettuati anche tre prelievi e inviati all’Arpa per la successiva analisi. L’area in cui è stata trovata la discarica abusiva è di libero accesso e facilmente raggiungibile anche da mezzi pesanti e per questo appetibile per lo scarico di qualsiasi tipo di rifiuto. Ad essere stati rinvenuti numerosi pannelli di Ethernit, penumatici di vario genere e dimensioni, frigoriferi, sfabbricidi vari e addirittura tre carcasse di autovetture. Considerato il paventato pericolo incombente di inquinamento ambientale, polizia e guardia costiera ha provveduto al sequestro dell’area per un totale di oltre mille metri quadrati. “Sono in corso accertamenti – sostengono dalla Capitaneria di porto di Terrasini – per verificare la proprietà dei terreni e verificare dove possibile la proprietà di alcuni dei rifiuti abbandonati”.