Panico alla processione, fermato il protagonista. E’ un diciottenne con precedenti

0
2066

Ha appena compiuto 18 anni, lo scorso mese di aprile, ma già si è reso protagonista di alcuni reati, soprattutto rapine e furti. Adesso però, il ragazzo appena maggiorenne, l’ha combinata davvero grossa guidando un’auto contro la processione di Maria Ausiliatrice, creando terrore per un migliaio di persone e gettando nel panico un’intera cittadinanza. Tutto questo perché, dopo avere appena rubato la vecchia Nissan Micra, doveva assolutamente attraversare il corso dei Mille.

L’alcamese G.P. è stato però individuato dai carabinieri che, dopo 36 ore di fittissimo lavoro, hanno identificato il ragazzo incrociando le testimonianze dei fedeli presenti alla processione con le immagini delle videocamere private di sicurezza disseminate lungo il percorso effettuato dalla Nissan Micra, dalla via Mangione dove era stata appena rubata e fino all’imbocco del corso dei Mille. Un’opera certosina necessaria ad alleviare il panico creatosi fra gli alcamesi.

Il diciottenne, autore dell’insensato gesto che avrebbe potuto causare anche una strage, è stato quindi denunciato a piede libero per guida pericolosa e senza patente, transito in zona interdetta alla circolazione veicolare, ricettazione aggravata  e fuga a seguito di incidente. I carabinieri lo hanno rintracciato nella sua abitazione che sorge nel quartiere popolare del Villaggio “Maria Ausiliatrice”, zona visitata dalla processione di venerdì sera e intitolata proprio alla madonna amata e venerata dalla famiglia salesiana.