Pallamano, Alcamo, altra trasferta insidiosa. Domani, con il Villaurea, vietato sbagliare

Gara di domenica, giornata non consueta nei campionati di handball, per l’Alcamo Pallamano che domani andrà a far visita ai palermitani del Villaurea. Un match che riserva per il sette di Benedetto Randes numerose insidie. Il divario fra le due formazioni c’è ed è sicuramente in favore degli alcamesi ma l’avversario di domani ha finora giocato alla pari con tutti. Villaurea, infatti, che ha perduto di sole 8 reti sul terreno della capolista Mascalucia, stesso campo dove è caduto anche Alcamo seppur con uno scarto minore.

Se il sette di Randes vuole rilanciare il suo valore ha soltanto un risultato a disposizione: la vittoria. Alcamo proviene dalla sconfitta di Scicli, altra capolista a punteggio pieno, maturata al termine di una prestazione che ha lasciato a desiderare. Quando in un gara di pallamano si sbagliano diversi tiri e si perdono tanti palloni è davvero difficile portare a casa la vittoria soprattutto quando di fronte c’è un avversario quotato come quello sciclitano.

Il campionato è ancora lungo ma incappare nella terza sconfitta in appena cinque partite potrebbe segnare la squadra alcamese anche dal punto di vista del morale. Alcamo comunque ha i numeri per potere battere il Villaurea e per potere impensierire tutte le formazioni che puntano alla vetta.

A proposito di vetta l’Aetna Mascalucia ha già infilato la quinta vittoria consecutiva faticando ma passando, nell’anticipo di mercoledì, sul terreno del Marsala per 42 – 39. Lilybetani che in classifica precedono Alcamo di due lunghezze ma che potrebbero essere raggiunti qualora Dattolo e compagni riuscissero ad uscire vittoriosi dalla trasferta domenicale in casa del Villaurea Palermo.