‘PalaCentoPassi’, rescisso contratto con ditta. Interpello per altra impresa

palatenda cento passi

Le società sportive chiedono informazioni sul palatenda mai completato ed hanno bisogno di spazi per partite e allenamenti ma alla politica sembrano non interessare le sorti del PalaCentoPassi eccezion fatta, forse, soltanto per il consigliere comunale Giovanni Calandrino che, sull’argomento, ha presentato ben tre interrogazioni.  Un appalto, aggiudicato nel gennaio del 2017, che è apparso molto tribolato fin dalla sua prima gestazione con una lunga serie di rinunce da parte delle aziende aggiudicatarie. Adesso l’ultimo colpo di scena dopo che nel cantiere, che sorge al fianco degli spogliatoi dello stadio Catella,  non si vedono operai e tecnici da più di un anno. Il comune di Alcamo, dopo ben 5 diffide alle quali non sono seguite risposte, ha avviato e completato la proceduta di risoluzione del contratto con la Diemmea Service di Marsala.

L’amministrazione comunale potrebbe anche adire le vie legali per il risarcimento dei danni. Adesso dovrà essere fatto un atto di interpello all’impresa che seguiva quella marsalese nella graduatoria dell’appalto per affidarle, con le restanti somme disponibili, il completamento dell’opera. Il settore lavori pubblici, di concerto con il ministero dell’interno che ha finanziato il palatenda nell’ambito del PON Sicurezza, dovrà fare una ricognizione su quanto fatto e su quanto c’è ancora da fare e soprattutto sui pagamenti dell’avanzamento dei lavori.  Insomma, bene che vada, ci vorranno circa tre mesi per chiarire l’ennesimo inghippo di questo tribolato impianto sportivo. E’ inutile rimarcare come il 3 settembre del 2018 l’assessore Vittorio Ferro avesse affermato che entro poche settimane i lavori sarebbero stati completati, anche perché da quelle dichiarazioni sono trascorsi tre anni e quattro mesi. Ciò che invece va ribadito è che il palatenda polivalente è rimasta un’incompiuta e rischia anche di essere deteriorato dall’abbandono e di subire anche atti di vandalismo. Tutto questo mentre il PalaTreSanti è chiuso da mesi per lavori che, però, non sono ancora cominciati. La ditta aggiudicataria, la Amato Costruzioni, attende che le arrivi il materiale necessario.