Ospedale di Alcamo, 8 sanitari e 4 pazienti in ‘quarantena’. Controlli anche su corse aliscafi del 14 agosto

Sono 8 gli operatori sanitari, in servizio all’ospedale “San Vito e Santo Spirito” di Alcamo, posti in isolamento domiciliare dopo che un paziente, un paio di giorni fa, è risultato positivo al covid-19. Si tratta di un cittadino rumeno il cui tampone, ancora una volta, aveva fatto le bizze: da negativo si era trasformato in positivo nel giro di 24 ore. L’uomo è stato quindi trafserito nel reparto covid del “Cervello” di Palermo.

Il direttore sanitario del nosocomio alcamese, Salvatore Boccellato, ha quindi avviato tutte le precauzioni e, di concerto con il direttore del servizio epidemiologico dell’Asp, Gaspare Canzoneri,  ha disposto l’immediata sospensione dal servizio di tutti i sanitari venuti a contatto con il rumeno e l’isolamento in “zona grigia” di 4 pazienti. Un medico, 5 infermieri e due OSS, posti in quarantena, sono stati già sottoposti al primo tampone e risultati negativi. Fra 4 giorni riptereanno il test.

Stesse procedure per i quattro pazienti venuti in contatto con il ‘positivo’. Tre si trovano ricoverati in ‘zona grigia’ e senza alcun contatto con altre persone in una stanza, quasi sigllata, del reparto di medicina generale dell’ospedale alcamese, mentre uno è stato trasferito, sempre secondo il rigido protocollo, al “Sant’Antonio Abate” in chirurgia. Anche loro, a tutt’oggi negativi, faranno nuovamente il tampone fra quattro giorni.

Intanto si registra preoccupazione per la presenza su due corse di aliscafi, una di andata e un’altra di ritorno, di una ragusana riosultata poi positiva al covid ed ora posta in isolamento domiciliare nella sua abitazione della cittadina iblea. La gita a Favignana è stata effettuata il 14 agosto. L’ASP di Trapani, assieme alla compagnia di navigazione, ha comunque appurato con certezza che su quelle corse nessuno ha mai tolto la mascherina, sia i componenti della comitiva ragusana che tutti gli altri passeggeri oltre che l’equipaggio. Gli uffici dell’azienda sanitaria sono già in possesso degli elenchi contenenti i nomi dei viaggiatori di quelle due corse Trapani – Favignana, andata e ritorno.