Operazione movida sicura

    Week-end intenso quello appena trascorso per i Carabinieri della Compagnia di Marsala, nell’ambito dei controlli straordinari del territorio disposti dal Comando Provinciale di Trapani: diverse le pattuglie presenti sul territorio, anche al fine di assicurare un corretto svolgimento degli eventi che hanno avuto luogo a Marsala e Petrosino.

    Posti di controllo con l’utilizzo dei pre-test e dell’etilometro, verifiche ad esercizi pubblici, vigilanza di obiettivi sensibili e frequenti passaggi nei luoghi di maggiore concentrazione delle persone hanno portato ottimi risultati, sia da un punto di vista preventivo che repressivo.

    Sono stati, infatti, deferiti in stato di libertà alla locale Autorità giudiziaria 5 soggetti:

    A.P.S. e P.S., rispettivamente 39enne marsalese e 29enne palermitano, sorpresi alla guida delle proprie autovetture con tasso alcolemico nel sangue superiore a quello consentito, accertato mediante etilometro in dotazione;

    C. M., 43enne agricoltore marsalese, che ha minacciato B.C., 35 enne rumeno, con una pistola sottoposta successivamente a sequestro insieme ad un fucile con relativo munizionamento, regolarmente denunciati ma non custoditi secondo vigente normativa;

    P.F.M., 36enne marsalese, che a seguito di una lite ha inveito contro la sorella P.C.M., 34enne, ed il cognato S.N., 32enne, brandendo un coltello a serramanico fortunatamente senza cagionare loro lesioni ed evitando conseguenze più gravi grazie all’intervento dei militari;

    D.S., 22enne pregiudicato marsalese, che sul balcone della propria abitazione deteneva 3 piante – di varia misura e specie – di marijuana, sottoposte a sequestro.

    Nel controllo dei soggetti sottoposti a vincoli alla propria libertà personale, inoltre, è stato nuovamente tratto in arresto Nicolò Fasulo, 48enne pregiudicato, per evasione dagli arresti domiciliari cui era ristretto per reati contro patrimonio. Il malvivente non è nuovo a queste violazioni: è la terza volta in questo mese che viene sorpreso dai Carabinieri lontano dalla propria abitazione motivo per cui, dopo l’udienza di convalida, gli è stata comminata la misura della custodia cautelare in carcere ed è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Marsala.

    27, infine, sono state le persone controllate e 22 i veicoli, elevando altresì diverse contravvenzioni Al C.D.S.