Oggi sopralluogo sulle vie alcamesi

Stamattina occhi puntati sulla viabilità stradale, con particolare riguardo alla sicurezza del sistema viario interno e rurale.

I componenti della Quarta Commissione Consiliare di Alcamo (presieduta da Antonio Pipitone), hanno eseguito insieme all’assessore ai lavori pubblici Gianluca Abbinanti e all’ing. Antonino Renda, un accurato sopraluogo di alcune arterie sia cittadine, che periferiche, oggetto, nei mesi scorsi, di interventi di urbanizzazione primaria e di rifacimento, per verificarne lo stato.

La commissione, ha effettuato la verifica dei lavori eseguiti in questo ultimo anno di amministrazione Bonventre, e illustrati dall’assessore, compresi quelli in perizia di variante, dopo aver percorso via Gaspare Cannone, i cui lavori sono stati lasciati incompleti in maniera inspiegabile solo negli ultimi 50 metri, il prolungamento del viale Europa, la via Allegrezza, la via rurale in c/da Pigne di Don Fabrizio, la via Canalella, le vie in contrada Foggia, via contrada Molinello, via Piano Marrano e via Piano Modica, via Rocco Chinnici, senza marciapiedi.

Considerata l’attuale situazione , la commissione ritiene che si debba prestare più attenzione alla consegna dei lavori e allo stato degli stessi nei mesi immediatamente successivi alla consegna. “Spesso le arterie, infatti, – ha rilevato la Commissione – solo dopo pochi mesi ritornano ad essere impraticabili”, un esempio per tutti: le vie rurali di contrada Marrano che sono praticamente impercorribili non solo per i tanti alcamesi che si stanno già recando in zona in villeggiatura, ma soprattutto per gli agricoltori, specie in un momento importante della vita agricola della città.

“L’assessore Gianluca Abbinanti – riporta la IV Commissione – ha assicurato che in molti casi sono stati attivati i contenziosi e che, in altri casi, saranno valutate le opportune procedure da porre in essere”.

Ultimo suggerimento della Commissione, vista la disponibilità dimostrata dall’amministrazione: che gli interventi segnalati siano “eseguiti prontamente per dare un segnale forte alla città e ai cittadini” le cui segnalazioni rimangono spesso inascoltate.