Minacce con coniglio morto davanti la porta di casa. Denunciato uomo dai carabinieri di Santa Ninfa

I carabinieri di Santa Ninfa, a conclusione di mirata attività di indagine, hanno denunciato in stato di libertà un santaninfese di 63 anni per il reato di minaccia aggravata. Il sessantatreenne è stato denunciato in quanto  presunto responsabile di minacce ai danni di un uomo di 47 anni, che aveva ritrovato nel cortile della propria abitazione un esemplare di coniglio a pelo bianco morto.

A seguito del macabro ritrovamento, la vittima ha immediatamente sporto una denuncia presso la locale stazione carabinieri che ha avviato gli accertamenti del caso. Nel corso delle indagini, svolte anche con l’attenta visione ed analisi delle immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti sul posto, i militari sono riusciti a individuare il momento esatto in cui è stata lanciata la carcassa dell’animale nel cortile che ha consentito immediatamente di risalire all’identità dell’uomo. Tra i due sono in corso delle controversie legali per motivi economici.