Mazara del Vallo, abusi e violenze in casa: denunciato 32enne

L’ennesima storia di violenza tra le mura domestiche: è quella emersa a Mazara del Vallo e che ha portato il personale del Commissariato ad eseguire un’ordinanza dispositiva delle misure cautelari del divieto di dimora nel comune e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Marsala, a carico di un mazarese di 32 anni. Il provvedimento restrittivo nasce da una serie di soprusi e aggressioni che sarebbero stati commessi per lunghi anni dall’uomo sia nei confronti della propria convivente che delle due figlie minorenni di quest’ultima. Le indagini sono state avviate dagli agenti a seguito della ricezione di un referto del locale pronto soccorso riguardante la compagna dell’uomo, la cui prognosi non lasciava adito a molti dubbi su quello che era avvenuto in casa. Cercando di approfondire la vicenda, è venuta alla luce una situazione ben più grave: non si trattava, infatti, di un episodio isolato, bensì l’ultimo di una lunga serie. Le due ragazze, di 14 e 17 anni, figlie della donna, hanno anche trovato il coraggio di denunciare le numerose violenze sessuali subìte dall’uomo negli ultimi anni. Il 32enne, in seguito agli elementi raccolti dagli investigatori, è stato così deferito per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, ingiuria, minaccia e violenza sessuale aggravata e continuata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala che ha richiesto al G.I.P. le misure cautelari a suo carico.