Marsala, in arresto cancelliera del tribunale

0
370

Una cancelliera della sezione civile del Tribunale di Marsala è stata arrestata dai carabinieri del Nucleo operativo, in base all’ordinanza di applicazione degli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. dello stesso Tribunale Annalisa Amato, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Dalle indagini coordinate dal Procuratore Alberto Di Pisa coadiuvato dal sostituto Antonella Trainito, sarebbero emersi gravi indizi di colpevolezza a carico dell’indagata, B.A.M. le iniziali, non solo in merito al reato di concussione, ma anche a quello di tentativo di induzione indebita a dare o promettere utilità nei confronti di due utenti della cancelleria.

Nel primo dei casi contestati, la donna, incaricata dal Giudice Tutelare di redigere l’inventario dei beni ereditati da due fratelli, di cui uno minorenne, abusando della sua posizione, aveva costretto il maggiore – tutore del fratello minore – a consegnarle in via una somma di danaro ed, al contempo, a sottoscrivere un atto nel quale lo stesso attestava di non avere corrisposto alcunché per la redazione dell’atto.

In un’altra occasione, approfittando ancora una volta della sua funzione, aveva tentato di indurre un avvocato, che assisteva una vedova, madre di due minorenni, nel procedimento di accettazione dell’eredità del proprio marito defunto, a corrisponderle, una somma in denaro contante, affinché redigesse l’inventario di quell’asse ereditario. In quest’ultimo caso non era riuscita nel suo intento solo perché il legale della vedova non aveva accettato la proposta.

your clients are banking on your good
lous vuitton speedy Burlesque is back Strip Strip Hooray

and its own story to tell
valentino shoesDeena Cortese walks the catwalk Photos