Levanzo, trovato residuato bellico

0
376

Un ordigno bellico inesploso risalente al secondo conflitto mondiale è stato rinvenuto nell’isola di Levanzo: si tratta del primo ritrovamento di questo tipo sulla più piccola dell’arcipelago delle Egadi. Sul posto è intervenuta una squadra specializzata del 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo e il comandante stesso dell’unità il Col. Bruno Pisciotta. L’ordigno rinvenuto è risultato essere di un tipo non ancora censito nei database dell’Esercito Italiano; per cui  prima del disinnesco è stato analizzato e catalogato. Si tratta, infatti, di un proietto d’artiglieria da 120 mm di nazionalità italiana, dotato di alcune guarnizioni in piombo che hanno fatto sospettare un caricamento speciale, ovvero non contenente del convenzionale esplosivo ma altre sostanze, infatti si è scoperto che si tratta del tipo illuminante, serviva, cioè, ad illuminare il campo di battaglia durante le azioni belliche notturne. L’operazione di neutralizzazione è stata preceduta e poi effettuata con particolari accorgimenti tecnici per eliminare qualsiasi rischio per le persone e per i luoghi. I guastatori entrati in azione possiedono una particolare specializzazione detta EOD (Explosive Ordnance Disposal), più comunemente noti come artificieri. Sono intervenuti anche militari del Centro Tecnico Logistico Interforze NBC di Civitavecchia. Dal 2000 al 2013, i nuclei speciali dell’Esercito hanno eseguito oltre 37.000 interventi specialistici per la bonifica di ordigni esplosivi.Nel 2014 gli specialisti dell’Esercito del 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo hanno già portato a termine 31 interventi di bonifica nel territorio siciliano, con il relativo disinnesco o distruzione degli ordigni rinvenuti.

entire lines and brands solely devoted to
burberry outlet online Upside Potential From Abercrombie Fitch’s Expansion Into International Markets

what is the first thing you would buy or do
burberry outletWhat Your Style Says About You