L’ARS premia la campionessa 13enne

    0
    365

    La Presidenza dell’Ars premia il prestigioso successo dell’amazzone trapanese Giuliana Galia.

    L’on. Baldo Gucciardi, ha consegnato ieri a Palazzo Reale una targa-ricordo all’atleta tredicenne che un mese fa a Cervia, in Umbria, ha conquistato il titolo di campionessa italiana del salto ad ostacoli pony, in sella al baio Venus Vita.

    Ben 500 in totale i partecipanti al campionato che ha visto la Galia, già pluricampionessa regionale, allenata dall’istruttore alcamese Angelo Dia, primeggiare nella categoria Criterium Brevetti (altezza ostacolo un metro e 10).

    “I giovani come Giuliana – ha sottolineato l’on. Gucciardi – danno lustro alla Sicilia. Lo sport è una disciplina che fa crescere i giovani non solo dal punto di vista atletico, ma anche da quello dell’impegno civile e morale, grazie all’abnegazione e ai sacrifici che coinvolgono tutta la famiglia. Questa terra della quale spesso si ha una cattiva rappresentazione – ha concluso – ha bisogno di essere “esportata” con queste belle pagine di sport”.

    Ma Giuliana non ha intenzione di fermarsi al recente successo, è già proiettata verso altri traguardi ed altri ostacoli. A settembre, infatti, sarà a Roma per il torneo nazionale delle “Poniadi”, mentre ad ottobre rappresenterà la Sicilia alla “Fiera cavalli Verona”.

    “Conciliare studio e sport non è facile – ha commentato la giovane amazzone – infatti studio fino a sera tardi. Ho amici come tutti i ragazzi, ma li ho tutti al maneggio”. E se le si chiede cosa vuol fare da grande, Giuliana risponde con un certo pragmatismo: “Certo, mi piacerebbe che l’equitazione diventasse la mia occupazione per la vita. Ma se ciò non dovesse accadere – ha aggiunto – farò la radiologa come la mia mamma”.