L’alcamese Giovanni Marchese è entrato a far parte dell’ANPACA

    0
    368

    Il Vice Presidente del Patto Territoriale Area del Golfo di Castellammare, Giovanni Marchese, è entrato a far parte dell’ANPACA, l’Associazione Nazionale per il coordinamento dei Patti Territoriali e dei Contratti d’Area, che rappresenta e coordina gli oltre 200 soggetti responsabili dei Patti territoriali e contratti d’area per lo sviluppo locale, in seguito all’integrazione del Consiglio Direttivo dell’associazione d’ambito nazionale.

    “Un passo importante perché l’Anpaca, che si muove attraverso la Programmazione Negoziata, è strumento fondamentale per affrontare organicamente le problematiche di carattere tecnico-normativo e procedurale che riguardano contratti d’area, patti territoriali e altri organismi di sviluppo locale, spiega il Presidente Giacomo Scala, mettendo in rete Ministeri, Regioni, Unione Europea, sistema creditizio e Responsabili Unici, infatti, crea collegamenti funzionali, tramite cui sviluppare strategie di sviluppo nel territorio e per il territorio”.

    E’ la prima volta, che un rappresentante del Patto Territoriale dell’ Area del Golfo di Castellammare figura ai vertici dell’Associazione, nata per promuovere e rilanciare lo sviluppo locale, con l’obiettivo di superare le problematiche esistenti e rilanciare l’esperienza legata alla Programmazione Negoziata, al fine di non disperdere il lavoro svolto negli anni su tutto il territorio nazionale e che ha lasciato anche in Sicilia importanti risultati in termini di coinvolgimento del partenariato locale, crescita sociale, coesione istituzionale tra tutti i soggetti protagonisti dello sviluppo, Enti Locali, Forze sociali, Associazioni imprenditoriali e di categoria”.