La raccolta differenziata sbarca anche nelle spiagge

0
557

Arriva la raccolta differenziata anche nelle spiagge di Balestrate. Il Comune punta forte a potenziare ulteriormente la quota del rifiuto indifferenziato in paese, reduce da un mese di maggio assolutamente positivo. Da questa mattina sono stati collocati i contenitori dove potere differenziare il rifiuto. “Abbiamo creato – afferma l’assessore all’Ambiente Antonio Bosco – una vera e propria area ecologica in spiaggia. Sono state allocate tre postazioni nel lungomare Felice D’Anna, una postazione al porto ed un’altra all’Ex colonia marina. Invitiamo quindi tutti i bagnanti ad utilizzare i contenitori in maniera corretta”. L’idea è quella di potenziare ulteriormente la raccolta e proprio per questo motivo per la prima volta in assoluto l’arenile balestratese viene attrezzato adeguatamente dall’amministrazione comunale. Ora si dovrà contare sul corretto utilizzo da parte dei bagnanti. Un servizio in più che fa ben sperare per una comunità che finalmente sta cominciando ad ingranare dopo l’introduzione della raccolta differenziata porta a porta. Infatti, dopo un altalenante servizio di raccolta oscillato in questi primi mesi di partenza tra il 38 ed il 44 per cento, nel mese di maggio appena trascorso si è registrata una improvvisa impennata. La quota infatti ha raggiunto il tetto record, per il paese, del 51,85 per cento di rifiuto differenziato. Una rivincita anche per l’assessore all’Ambiente, Antonio Bosco, spesso messo sulla graticola delle polemiche per i risultati non certo ottimali della differenziata dei mesi scorsi: “Siamo davvero sulla strada giusta – afferma Bosco -. Oggi la scelta fatta assieme agli uffici competenti di togliere i cassonetti e bonificare l’area dell’Ex colonia marina, attivando contestualmente un controllo a postazione fissa da parte dei vigili urbani, ai quali va il mio più sincero ringraziamento, e allargare la raccolta su tutto il territorio di Balestrate ha fatto sì che la percentuale tornasse a salire”. Da considerare che l’impennata è stata davvero incredibile: si è infatti passati in un solo mese a +13 per cento di rifiuto differenziato. Un risultato che, come ammette lo stesso assessore all’Ambiente, non si aspettava nemmeno lui almeno in queste proporzioni: “Siamo andati oltre le aspettative – evidenzia -: io stesso avevo pronosticato una risalita della percentuale ma non pensavo di arrivare al 51,85 per cento, la quota più alta da quando è cominciata la raccolta differenziata”. In paese il calendario settimanale di raccolta prevede il ritiro della spazzatura tutti i giorni escluso il martedì quando avverrà il ritiro solo dell’indifferenziato; il lunedì, giovedì e sabato si ritira l’organico; il mercoledì si ritira carta e cartone, il giovedì l’alluminio e l’acciaio, il venerdì la plastica ed infine il sabato il vetro. Il rifiuto può essere esposto fuori dalla propria abitazione dalle 21 alle 6, mentre il ritiro avviene tra le 6,30 e le 12,30.