La festa pagana di Halloween Biagio Conte: E’ orribile e nuoce a tanti giovani

Halloween  è una ricorrenza di origine celtica che nel XX secolo ha assunto negli Stati Uniti forme spiccatamente macabre e commerciali con cui è divenuta nota. È una celebrazione osservata in molti paesi il 31 ottobre, alla vigilia della festa cristiana occidentale di Ognissanti. Le attività di Halloween includono la formula dolcetto o scherzetto, partecipare a feste in costume, intagliare zucche , giochi di divinazione, fare scherzi, visitare attrazioni infestate (es. la casa dell’orrore e il treno fantasma), raccontare spaventose storie e guardare film horror. La simbologia della festa è legata alla morte e all’occulto. In America i protagonisti sono ragazzini. E questa festa niente ha a che fare con le tradizioni italiane, ma da anni viene celebrata. Insomma diventa un’occasione per ingurgitare cascate di alcol, di usare droghe di vario genere che trovano il clou nella movida selvaggia e senza regole e soprattutto senza controlli.

Succede in tutte le città Alcamo compresa mentre sono sempre più frequenti episodi di violenza. E Halloween contribuisce a questo malcostume. Una festa che in Italia non ha motivo di esistere. E su tale festa si scagliano in tanti e fra gli altri Biagio Conte: «Preoccupato mi rivolgo a tutte le istituzioni, ai giornalisti, a tutte le realtà religiose, ai non credenti, alle scuole e a tutte le famiglie; non si permetta di promuovere questa orribile festa di Halloween facendola apparire come uno scherzo, un gioco con teste decapitate, occhi cavati, mani e piedi tagliati, scheletri e mostri di ogni genere. Ma attenzione, chi permette e divulga questo commercio di immoralità, come Halloween, risponderà al Buon Dio e riceverà la giustizia divina». Lo dice Biagio Conte, fondatore della Missione Speranza e Carità, mentre si trova in preghiera, in penitenza e in digiuno a pane e acqua dal 9 luglio 2021 in una grotta nei monti in provincia di Palermo. «Mi sento in dovere di fare un appello a tutta la società – il missionario laico – affinché possa fare una attenta riflessione per comprendere che la festa di Halloween non è uno scherzo, un gioco, ma è un rito altamente negativo, pericoloso, violento, macabro e diseducativo per tutti, ma soprattutto per i bambini, danneggiando la loro crescita».