Intesa tra Regione e quattro atenei. Polo per ricerca e risorse PNRR

Un momento di confronto, la piena intesa c’è, per definire un percorso comune, alla luce della molteplicità di risorse che saranno disponibili a breve per la Sicilia. Regione e università, infatti, saranno chiamati ad affrontare insieme, nei prossimi mesi, sfide importanti: dall’energia rinnovabile alla sismicità, dalla desertificazione al cambiamento climatico, dal digitale all’idrogeno, e tante altre. Nasce così un polo per la ricerca e l’innovazione con le università siciliane per poter utilizzare al meglio le risorse comunitarie e offrire nuove opportunità di lavoro ai neolaureati. Lo ha annunciato il presidente della Regione Nello Musumeci che, alla presenza degli assessori Lagalla, Baglieri e Turano, ha incontrato i rettori dei quattro Atenei siciliani: Palermo (Massimo Midiri), Catania (Francesco Priolo), Messina (Salvatore Cuzzocrea) ed Enna (Giovanni Puglisi). Tutti hanno sottoscritto il protocollo d’intesa per la creazione di un Tavolo partenariale da attivare fin da subito per avviare una strategia comune per le procedure di candidatura nell’ambito delle risorse del Pnrr. Si chiamerà “Coordinamento della ricerca in Sicilia” che dovrà anche gettare le basi per la nascita di una vera e propria agenzia regionale della ricerca.