Innovazione tecnologia, contributi alle imprese

0
391

Pubblicato, sul sito internet della Camera di Commercio di Trapani, all’indirizzo www.tp.camcom.it, l’avviso alle imprese relativo al bando di selezione “Fare impresa 2.0”. Una iniziativa che si inserisce tra quelle volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale, in questo caso sostenendo la competitività delle piccole e medie imprese del territorio trapanese, stimolandole e realizzare progetti nel settore dell’innovazione tecnologica. Le aziende selezionate parteciperanno un corso di formazione sull’economia digitale che verterà su: caratteristiche, impatti, opportunità per le imprese, la comunicazione di impresa, i nuovi paradigmi e opportunità dell’e-commerce nell’economia globale, evoluzione dei modelli decisionali nei processi di acquisto dei consumatori digitali e gestire la sicurezza, la privacy in ambienti “open”. Ma non solo formazione: il bando prevede uno stanziamento complessivo di 9 mila euro: alle imprese beneficiarie sarà, infatti, anche erogato un voucher/contributo fino ad 500 euro che servirà a finanziarie proprio interventi riguardanti i sistemi informativi, e-commerce, web e l’innovazione brevettuale. Per ottenere il contributo economico le aziende dovranno inviare, contestualmente all’istanza di ammissione, anche la richiesta relativa al voucher e la dichiarazione conto corrente, compilando i tre allegati pubblicati on-line sul sito della camera di Commercio. Saranno considerate ammissibili le spese sostenute dall’inizio dell’anno fino alla data di presentazione della domanda. Si tratta certamente di un piccolo ma comunque significativo supporto a quelle imprese che hanno voluto investire nell’innovazione tecnologica come, ad esempio, acquistando infrastrutture e servizi software destinati alla promozione e vendita online di prodotti e servizi, o attraverso la creazione o l’adeguamento di siti web che consentano la gestione completa di una transazione o di un ordine fino alla gestione del pagamento – il cosiddetto e-commerce – o ancora, acquisendo le consulenze per la realizzazione di tali installazioni informatiche. Ma per ottenere tutto ciò, è indispensabile fare presto: ad essere selezionate saranno solo le prime 18 imprese che presenteranno i necessari requisiti richiesti dal regolamento: l’agevolazione sarà infatti gestita secondo la modalità “a sportello”, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, fino alla concorrenza delle risorse stanziate. Le domande dovranno essere presentate entro il 13 novembre 2013, ed essere inviate esclusivamente con posta certificata. Ovviamente maggiori informazioni si possono trovare sul sito web dell’ente camerale.