Iniziativa del Lions Club di Alcamo. Restaurata la ‘Pasqua Ebraica” nella chiesa di ‘lu Santu Patri’

Torna all’antico splendore una delle opere su una parete  della chiesa del Santissimo Crocifisso, conosciuta ad Alcamo con il nome di chiesa di San Francesco di Paola che sorge nella via Crispi di Alcamo. Si tratta della ‘Pasqua Ebraica’ che si trova sulla parete destra della cappelletta del Santissimo Sacramento. Il restauro è avvenuto su iniziativa del Lions club, presieduto da Roberto Guarna. Il Lions ha contribuito con 3.000 euro per il restauro eseguito dall’alcamese Carla Benenati. Interventi che sono durati due mesi.

La cerimonia per la presentazione del restauro è stata fissata per le ore 17 di sabato prossimo. Parlerà di questa opera Ignazio Melia durante la cerimonia alla presenza del parroco don Salvatore Grignano.  La chiesa del Santissimo Crocifisso è chiamata anche chiesa di San Francesco di Paola. Fu fondata nel 1550. I Padri Minimi si distinsero per la loro attività religiosa, ma anche per l’attività sociale svolta nel rione; nel 1780 quarantacinque sacerdoti di Alcamo firmarono una richiesta al Re Ferdinando III, affinché non sopprimesse il Convento così come era capitato qualche anno prima ad altri ordini religiosi.

Il 15 maggio del 1870 il Comune assegnò il convento agli amministratori dell’Ospedale S. Vito e S. Spirito. Infine nel 1926 la chiesa venne elevata a parrocchia, intitolata a San Francesco di Paola. Una comunità molto attiva attorno alla chiesa dove ogni anno si svolge una grande festa che si conclude con la processione di Lu Santu Patri. Ora nella chiesa torna a risplendere il dipinto la Pasqua ebraica, grazie al Lions club di Alcamo.