Indagati 5 poliziotti , due carabinieri ed un funzionario per falso in atto pubblico, truffa e favoreggiamento.

0
452

 

Falso materiale e ideologico in atto pubblico, falsa testimonianza, calunnia,favoreggiamento, rivelazione di segreto d’ufficio, truffa, abuso d’ufficio e false informazioni al pm sono i reati a vario titolo ipotizzati dalla Procura di Marsala carico di otto persone, (5 poliziotti, due carabinieri e un funzionario della prefettura di Palermo) alle quali è stato notificato l’avviso conclusione indagini preliminari. L’inchiesta, avviata dalla procura di Marsala, è stata condotta dalla guardia di finanza e riguarda il presunto tentativo di far annullare una multa per eccesso di velocità a un commissario capo e il mancato sequestro dello scooter del figlio di un sovrintendente che guidava senza casco.