Inaugurato Eco-point a Partinico: riciclo plastica per buoni spesa

0
345

Sbarca anche a Partinico l’eco-point. E’ stato installato a Largo Ascone, proprio davanti il supermercato del gruppo “Arancio” che ha dato vita a questa iniziativa che ha l’obiettivo di sensibilizzare al rispetto dell’ambiente dando al cittadino anche l’incentivo: gli eco-punti che sono buoni spesa. La macchinetta è stata installata dai titolari del supermercato, Francesco (nella foto) e Rosario Arancio, i quali si appoggiano ad una ditta specializzata in materia. Si tratta di una vera e propria isola ecologica che riceve comunque soltanto bottiglie in plastica. Il suo funzionamento è assolutamente semplice.

I conferimenti nell’eco-point sono possibili 24 ore su 24, quindi anche quando il supermercato è chiuso. Chiaramente si può conferire senza limiti ma negli orari di chiusura è possibile sino al completamento della capienza della macchinetta. Dalla ditta specializzata, nel corso della giornata lavorativa, l’isola ecologica verrà svuotata più volte al giorno in modo da evitare al cittadino che vuole conferire problemi sul piano del conferimento. Gli eco-punti potranno essere utilizzati nella misura del 10 per cento della spesa complessiva, quindi per un fare un esempio 1 euro ogni 10 di spesa. La stessa identica iniziativa sempre il supermercato Arancio l’aveva già messa in campo nella vicina Terrasini dove l’eco-point è stato inaugurato nel punto vendita della strada statale 113 al chilometro 295,900. Per il supermercato Arancio di Partinico un ulteriore passo in avanti sul fronte della sensibilità verso l’ambiente. Infatti già da qualche settimana sempre a Largo Ascone era stata installata la “Casa dell’acqua”, anche questa gestita in partnership con un’azienda privata. Basta munirsi di bottiglie e bidoni e si potranno riempire di acqua tramite il dispenser alla modica cifra di 7 centesimi al litro: un modo per potere quindi riciclare le proprie bottiglie di plastica ed evitare che se ne acquistino sempre delle nuove già imbottigliate dal costo superiore e che chiaramente in prospettiva producono più rifiuto una volta esaurite.