In manette un partinicese di 59 anni, coltivava droga in casa

Un cinquantanovenne di Partinico è finito in manette con l’accusa di produzione e detenzione ai fini di spaccio di droga. Il partinicese, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri di Partinico subito dopo il ritrovamento di quasi 2 chili di marijuana, 19 piante di Cannabis e 65 cime di piante in fase di essiccazione oltre a vario materiale per la coltivazione dello stupefacente all’interno dell’abitazione dell’uomo. Tra l’altro, con l’ausilio dei tecnici Enel, intervenuti sul posto, hanno accertato che l’intera abitazione era collegata abusivamente alla rete elettrica e per questo motivo l’uomo dovrà rispondere anche di furto aggravato. Dopo alcune verifiche dei militari, è stato accertato che l’uomo percepiva il reddito di cittadinanza, proprio per questo sono state avviate le pratiche per la sospensione del beneficio.