In autostrada nei pressi di Alcamo con oltre 12 KG di droga, arrestati tre marsalesi

Viaggiavano in tre a bordo di un’autovettura con oltre 12 chilogrammi di marijuana probabilmente recuperati a Palermo o a Partinico, cittadina ritenuta la “Medellin d’Europa” per le numerose coltivazioni di canapaia indiana, e destinati a rifornire le piazze dello spaccio di Marsala. I tre, infatti, un uomo di 62 anni e due giovani (di 26 e 25), sono tutti marsalesi e sono stati fermati dalla PolStarda della Sottosezione Polizia Stradale di Alcamo, lungo l’autostrada A29, nei pressi dello svincolo di “Alcamo Ovest”, in direzione Trapani.

La pattuglia ha bloccato l’auto e invitato gli occupanti a fornire spiegazioni della loro presenza in strada alla luce delle vigenti limitazioni alla circolazione imposte dal DPCM e finalizzate al contenimento del rischio epidemiologico. I tre marsalesi non soltanto non sono stati in grado di fornire alcuna valida giustificazione ma hanno anche palesato un evidente nervosismo, inducendo quindi gli operatori a più approfonditi accertamenti.

Con l’ausilio delle volanti del commissariato di Alcamo giunte sul posto, i tre “corrieri” e l’autovettura sono state sottoposte a perquisizioni. Ben nascosto nel portabagagli- posteriore è stato così trovato un grosso sacco in plastica nera che occupava l’intero baule, contenente a sua volta altri sacchetti in plastica trasparente più piccoli con all’interno foglie verdi.

Alla luce delle successive analisi è stato accertato che si trattasse di marijuana, oltre 12 KG che sono stati immediatamente sequestrati. In base alle evidenze investigative della PolStrada i tre soggetti, tutti residenti a Marsala, sono stati condotti presso gli uffici della Sottosezione Polizia Stradale di Alcamo e arrestati per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.