Slitta a mercoledí apertura nuovo hub al ‘PalaDangelo’. ASP sta organizzando personale

Chi si trovasse in queste ore a prenotare il vaccino anti-covid, anche gli over 50 il cui accesso alla piattaforma è stato autorizzato ieri sera, e fosse residente nei comuni del distretto sanitario di Alcamo, otterrà dal sistema ancora l’indicazione del centro vaccinale dell’ospedale San Vito e Santo Spirito. Non c’è comunque da allarmarsi. Quando entrerà in funzione l’hub vaccinale distrettuale nel palasport Enzo D’Angelo, tutti i vaccinandi riceveranno una comunicazione e saranno dirottati nella struttura di contrada Sant’Anna. Sicuramente, però, rimarranno in attesa al nosocomio di via Francesco Crispi coloro che sono già prenotati per lunedì prossimo. Slitterà infatti di alcune ore l’inaugurazione del PalaDangelo.

I lavori sono già stati completati dalla ‘CG Eventi’, azienda alcamese incaricata dalla protezione civile, e l’ASP sta ultimando il trasferimento di attrezzature e q quant’altro. Necessita però pianificare l’impiego del personale che dovrà far funzionare l’hub distrettuale a pieno regime. Ieri si è svolto un incontro, presso la direzione strategica dell’azienda, sia per organizzare la forza-lavoro da inviare al palasport alcamese che per quella necessaria nell’altro centro vaccinale in allestimento, alla palestra Alighieri di Partanna.

Insomma bisognerà ancora attendere, ma non più di 48 ore, e sorbirsi ancora le impossibili e anacronistiche condizioni con cui va avanti la campagna vaccinale all’spedale di Alcamo. Per carità operatori sanitari e volontari stanno facendo il massimo per alleviare i disagi dei vaccinandi ma la conformazione dell’immobile e i percorsi di accesso sono quelli che sono.