Guardia Costiera e ASP, intervento lampo. Migranti recuperati, negativi al test rapido

Un esempio di celerità operativa, sinergia fra istituzioni e lucidità nell’intervenire. Sette migranti tunisini, nel giro di pochissime ore, sono stati infatti recuperati in mare dalla Guardia Costiera, trasportati negli spogliatoi del campo sportivo di Favignana, sottoposti a tamponi dal personale specializzato dell’ASP e accompagnati in un centro di prima accoglienza. Tutti sono risultati negativi.

Quello di oggi, effettuato da due sanitari dell’apposita task-force anti-covid dell’ASP, è stato il primo portato a termine con l’uso dei tamponi rapidi, i test antigenici in grado di dare il risultato in pochi minuti e con affidabilità più che accettabile. I sanitari sono stati prelevati dalla Guardia Costiera al porto di Trapani a mezzogiorno, portati sull’isola e riportati sulla terraferma dopo meno di tre ore quando avevano già ottenuto il responso di negatività per tutti i sette nord-africani.

La sinergia fra le due istituzioni è riuscita quindi a dare sicurezza e tranquillità alla popolazione di Favignana che era andata in apprensione per l’arrivo dal mare del gruppetto di migranti. Nessuno altro, secondo il racconto degli extra-comunitari, faceva parte del gruppo rintracciato dalla Guardia Costiera e poi ‘tamponato’ dal personale specializzato dell’ASP.