Guanti monouso scomparsi, nessuno sa quando avverrà la fornitura

Mentre pian pianino le mascherine cominciano nuovamente ad essere presenti nelle farmacie e negli altri punti-vendita e si rivedono anche le confezioni, per la verità non molte, di amuchina e altro gel igienizzante per le mani, sono diventati letteralmente introvabili i guanti monouso in lattice. Nessuno ne ha in vendita ad Alcamo: supermercati, discount e altri negozi da giorni hanno terminato le scorte. Fra l’altro a precisa domanda nessuno conosce se e quando avverrà la fornitura di questi importanti presidi di protezione.

Anche a Castellammare, Balestrate e Partinico non esistono più guanti monouso in lattice. Totalmente scomparsi anche da tutte le farmacie del territorio. Anzi alcuni farmacisti si erano rivolti ad altre categorie, ad esempio parrucchieri, per avere almeno quelli necessari a portare avanti la loro attività. La carenza è certamente seria e diverrà ancor più grave quando cominceranno a riaprire gli altri esercizi commerciali: tutti i titolari e altro personale, infatti, per tutelare la loro stessa salute e quella degli altri avranno necessità anche dei guanti monouso. Crescerà quindi la richiesta di un dispositivo che è divenuto merce rara, quasi l’araba fenice, e che già da diversi giorni non si trova più neanche a cercarlo negli angoli più reconditi.

La protezione civile, con il suo dipartimento regionale, dovrebbe battere i pugni per tutelare i cittadini, magari spingendo per l’avvio di nuove produzioni. Il fatto è che finora si è puntato ad agevolare la riconversione di aziende per produrre mascherine, gel igienizzanti, tute protettive, calzari e occhiali dimenticando del tutto i guanti in lattice. I dispositivi monouso sono quindi terminati dappertutto e nessuno sa quando potrebbero tornare in circolazione.