Giornate del Fai d’Autunno, alla scoperta di luoghi preziosi anche in provincia di Trapani

Ritornano, anche quest’anno, le giornate del Fai d’Autunno in provincia di Trapani. Il prossimo fine settimana, primo appuntamento ad Alcamo, sul monte Bonifato alla riscoperta dell’antico abitato con due diversi itinerari, il primo della durata di due ore e un altro della durata di 45 minuti con partenza ogni ora.

A Erice le mura elimo-puniche verranno visitate da un massimo di 25 persone e ogni trenta minuti per la durata di un’ora a visita alla scoperta di una storia millenaria di incontri e scontri tra Elimi, Fenici, Cartaginesi, Greci, Romani per giungere attraverso il medioevo sino ai tempi nostri. E poi Marsala, il Fai nella città lillibetana aprirà le porte del complesso monumentale di S. Maria della grotta, turni di visita ogni 30 minuti per un massimo di 20 persone a CURA di Apprendisti Ciceroni delle scuole di Marsala. E ancora il giardino pantesco di Donna Fugata nell’isola di Pantelleria tra i vigneti, simbolo della sapienza del contadino dell’isola. E Infine Castelvetrano con Palazzo Pignatelli-Aula consigliare e la chiesa collegiata di San Pietro. Ciceroni speciali gli studenti del Liceo Ginnasio “Pantaleo” e Liceo Scientifico ” M. Cipolla”. Le Giornate del Fai d’autunno, organizzate per la prima volta in due fine settimana diversi, per consentire a tutti di visitare i luoghi ed evitare così assembramenti, danno l’appuntamento a tutti i cittadini  sabato 17 e domenica 18 e sabato 24 e domenica 25 ottobre. Visti i posti limitati le prenotazioni saranno online sul sito www.giornatefai.it. L’edizione 2020 è dedicata alla fondatrice Giulia Maria Crespi scomparsa a 97 anni lo scorso luglio. A lei, ambientalista e amante del patrimonio culturale italiano, si deve il recupero di tanti castelli, ville e boschi.

https://youtu.be/wmQMEO3681g