Gibellina-Orestiadi, varato il calendario degli spettacoli

Una serie di spettacoli di altissimo livello. Così si presenta la 36^ edizione delle Orestiadi in programma  al Baglio Di Stefano di Gibellina dal 15 luglio a 12 agosto, sotto la direzione artistica di Claudio Collovà.  Un mese intero di programmazione, dedicato alla musica  e alla danza contemporanea. “Una programmazione adatta ad un pubblico – dice il presidente della Fondazione, Lillo Pumilia, molto trasversale e che quest’anno conta molto sulla presenza di una generazione giovane di spettatori. Sono  20 spettacoli con ben quattro prime nazionali”. Oltre agli spettacoli sono molte le iniziative collaterali di cui il pubblico potrà godere, che rendono il Festival un luogo speciale. Un lavoro  quello che partirà il 15 luglio che fa parte della programmazione di eventi in corso tutto l’anno in numerosi spazi della città di Gibellina. Il Baglio Di Stefano, si trova ai piedi della montagna di sale di Paladino, tornata al suo antico splendore grazie alle iniziative disinteressate della ditta Atria di Partanna che ha fornito gratuitamente il materiale per il restauro. E di questo si è parlato anche sabato sera a Gibellina durante la manifestazione caratterizzata dalla lettura di bellissime poesie del professore Emanuelle, che ha richiamato un grande pubblico attento e interessato alla iniziativa, promossa in occasione della celebrazione del 90esimo compleanno di Ludovico Corrao, che avrebbe compiuto oggi. Tutti hanno parlato della grandezza di questo illustre figlio di Alcamo, amico di uomini di cultura e capi di Stato di tutto il mondo, che ha trasformato la nuova  Gibellina in città cosmopolita dalla quale continuano a partire messaggi di pace. Tornando alla 36esima edizione delle Orestiadi si inizia il 15 luglio con “Histoire du soldat”, un percorso a ritroso tra le due guerre mondiali con la voce narrante di Peppe Servillo e Pathos Ensamble di Napoli. Produzione Reggio iniziative cultuali di Reggio Emilia. E restando su Ludovico Corrao sabato prossimo a Sciacca, nel corso della rassegna letteraria, sarà presentato il libro “Il sogno Mediterraneo, di Baldo Carolla. Editore Ernesto Di Lorenzo.